Detrazioni fiscali 2015 per ristrutturazioni e risparmio energetico

Risparmio energetico 3

Legge di stabilità 2015

La legge 23 dicembre 2014 n. 190 (c.d Legge di Stabilità 2015), pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 99 della Gazzetta Ufficiale n. 300 del 29 dicembre 2014 ed entrata in vigore il 1 gennaio 2015, ha previsto tra gli altri provvedimenti, all’art. 1, comma 47, la proroga fino al 31 dicembre 2015 delle detrazioni Irpef del 50% sui lavori di ristrutturazione edilizia e del 65% sui lavori di riqualificazione energetica degli edifici.

Ritenute sui bonifici

La legge di Stabilità 2015 incrementa la ritenuta sui bonifici che banche e poste devono applicare, passando dal 4 all’8%, a titolo di acconto dell’imposta dovuta dall’impresa che effettua i lavori.

Riqualificazione energetica degli edifici

La detrazione per la riqualificazione energetica degli edifici viene confermata per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2015. La proroga interessa anche gli interventi di efficientamento energetico riguardanti le parti comuni degli edifici condominiali.

Acquisto di mobili

La Legge si Stabilità 2015 introduce una precisazione riguardante l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici: le spese vengono “computate, ai fini della fruizione della detrazione di imposta, indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione che fruiscono delle detrazioni”. In pratica, le spese che possono essere portate in detrazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici possono anche superare quelle della ristrutturazione edilizia alle quali sono legate.

Schermature solari

La Legge di Stabilità 2015 introduce la detrazione Irpef 65% per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari.
Potranno usufruire della detrazione tutte le spese sostenute dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 €, per tende solari, chiusure oscuranti, dispositivi di protezione solare in combinazione con vetrate, ovvero le schermature indicate nell’allegato M del decreto legislativo 29 dicembre 2006, n. 311.

Caldaie a biomassa

La Legge di Stabilità 2015 ha ampliato la detrazione Irpef 65% per le spese sostenute per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.
Le spese che usufruiscono della detrazione sono quelle sostenute dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015, fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 €.

Enrico PIANO (Fontenergy)

Share

Lascia un commento

Twitter