musica

L’Isola dei dischi. Viaggio attraverso la produzione discografica in Sardegna

L’Isola dei dischi – Viaggio attraverso la produzione discografica in Sardegna, è il secondo lavoro di Claudio Loi, appassionato cultore ed intenditore di musica, nato a Barumini nell’anno in cui – ama ricordare – Domenico Modugno incideva “Volare”.

Il libro, di cui si caldeggia la lettura, è unico nel suo genere e colma una lacuna che, secondo gli addetti ai lavori (etichette discografiche, cantautori, musicisti), non ammetteva che si tergiversasse oltre.

Nel volume trovano ampio spazio i commenti, le riflessioni e le note didascaliche sui generi musicali riconducibili alla tradizione musicale sarda, dalle radici al jazz, sino al pop, al rock, all’hip-hop e alla musica d’avanguardia e sperimentale.

Il libro, edito da Aipsa Edizioni, è molto più che un’antologia; è un ricco percorso sonoro attraverso i colori di un’arcobaleno di note, di voci e gorgheggi che su una sponda riflette la luce di artisti come Paolo FresuEnzo FavataFrancesco Serra e dall’altra – non me ne vogliano quelli che non ho citato – Maria CartaMarisa Sannia e i Tenores di Bitti… e cento e più ancora.

Efisio Serreli, massimo esperto di musica colta in Sardegna, ne ha parlato in maniera entusiastica nel corso della presentazione al pubblico del volume, avenuta l’undici ottobre nell’ambito dell’importante manifestazione musicale “Karel Music Expo”, svoltasi a Cagliari tra il 4 e il 25 ottobre.

Il libro, con un’ottima impaginazione, ben curato nella grafica, è bello da sfogliare, da leggere e da custodire a fianco a CD ed LP.

Andrea Alessandro Muntoni

Share

RUMORE. Linea guida per il settore della musica e delle attività ricreative (a cura di A. A. Muntoni)

Nella seduta del 25 luglio 2012 la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano ha definito le Linee guida per il settore della musica e delle attività ricreative, ai sensi dell’articolo 198 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., approvate dalla Commissione consultiva permanente per la sicurezza e la salute sul lavoro nella seduta del 7 marzo 2012.

Il documento è stato elaborato al fine di agevolare l’attuazione degli obblighi previsti dal Capo II del D.lgs. n.81/2008, concernente le prescrizioni minime per la tutela dei lavoratori in relazione ai rischi per la loro salute e sicurezza derivanti dall’esposizione a rumore durante il lavoro, in settori particolari come quello della musica e dell’intrattenimento caratterizzati da livelli sonori elevati ed effetti speciali rumorosi.

Andrea Alessandro Muntoni (tecnico competente in acustica ambientale)

Comments on this Blog will be moderated before publication. Spam will not in any way accepted

Share

Twitter