News / eventi (a cura della Redazione)

News dalla Redazione di Ingegner Ambientale (convegni, seminari, attività culturali, manifestazioni…)

CULTURA. ALFA EDITRICE: editore di libri sulla Sardegna per la Sardegna dal 1976

Ala Editrice (logo)Alfa Editrice è una importante casa editrice di Cagliari fondata nel 1976 da Gianfranco Pinna.

Alfa Editrice ha esordito nel campo dell’editoria con la pubblicazione del periodico bilingue “Sa Repubblica Sarda”, pensato con l’obiettivo di far accrescere “la coscienza etnica ed etica e di appartenenza alla comunità sarda”.

Fin dalla sua nascita Alfa Editrice si occupa di attività di promozione editoriale finalizzate al recupero e alla salvaguardia della coscienza storico – identitaria della comunità sarda.

Alfa Editrice, da anni, è attiva sul territorio con pubblicazioni, progetti ed eventi culturali il cui scopo è veicolare nella società un legame di sensibile appartenenza al patrimonio storico – linguistico e antropologico della Sardegna.

Intrare in sonu, Alfa Editrice ed.

Le pubblicazioni in catalogo – assai apprezzate – si distinguono per l’eccellente qualità dei testi, affidati ad autori di comprovata esperienza nell’ambito storico – culturale – linguistico cui si riferisce il volume; per chi ama “toccare” e “annusare” i libri non rimarrà deluso dalla veste grafica e, talora, dalla qualità della carta e dell’impaginazione in genere.

Il progetto editoriale assume un’importanza notevole alla luce della grande attenzione riposta dalla Regione Sardegna sul tema dell’identità, non solo linguistica.

La lingua sarda, pur con tutte le sue sfaccettature dialettali, costituisce senz’altro un elemento di “diversità” meritevole di valorizzazione e più approfondita conoscenza da parte, in primis, dei residenti nell’Isola di Sardegna. Alfa Editrice ha senz’altro il merito di non voler unificare i dialetti né di voler suggerire l’uno piuttosto che l’altro; molti “manuali”, infatti, documentano l’uso dei diversi significanti nelle principali regioni storiche dell’Isola, cui ovviamente corrispondono suoni diversi, a dimostrazione della ricchezza linguistica del Sardo.

Per maggiori informazioni e contatti: Alfa Editrice (Via Mercadante, 1 – Quartu Sant’Elena 09045).

Andrea Alessandro MUNTONI

Share

Formazione. La gestione del lavoratore. Convegno a Milano

Programma corso MI marzo 2015Il Gruppo PLS organizza il convegno “LA GESTIONE DEL LAVORATORE E GLI INTERVENTI AZIENDALI. Il profilo giuslavoristico, il dettato normativo sulla tutela del dato e il D.Lgs. 231/2001“.
Il convegno si svolgerà a Milano, il 13 marzo 2015, a partire dalla ore 09.00 presso il Palazzo Bovara – “sala Castiglioni” – in corso Venezia 51.
Il convegno si rivolge ad avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro, responsabili delle risorse umane e dirigenti d’impresa.
L’evento è accreditato dall’Ordine dei Commercialisti (4 crediti), dall’Ordine degli Ingegneri (3 crediti) e dall’Ordine degli Avvocati (3 crediti).
Gruppo PLS propone ai partecipanti dell’evento tre interventi utili a comprendere l’importanza dell’adozione di modelli e codici di comportamento oggi più che mai necessari alla gestione del personale anche in ambito privacy (D.Lgs. 196/03) e di responsabilità degli enti (D.Lgs. 231/01).
L’evento, organizzato in collaborazione con ASSEPRIM (Associazione Servizi Professionali per le Imprese), è aperto ad ottanta partecipanti e prevede un’iscrizione obbligatoria.
Per informazioni ed iscrizioni:
– sito internet: http://www.gruppopls.com/it/convention.html
– email: convegni@gruppopls.com
– Customer Service: +39.02.39443190
La quota di iscrizione è di € 36,00 + IVA.

A cura della Redazione di IA

Share

Web Log STUDIOFONTANABLOG. Esperienze dal mondo dell’Ingegneria

Il blog “STUDIOFONTANABLOG. Esperienze dal mondo dell’Ingegneria” è nato – da pochissimo tempo – essenzialmente con l’idea di raccontare esperienze tratte dall’attività professionale dei suoi ideatori – autori (ing. Luca Fontana e ing. Lorenzo Fontana), in modo da poterle condividere con colleghi (ingegneri), addetti ai lavori o semplici interessati, con la ferma convinzione che la condivisione ed il confronto siano una chiave fondamentale per la crescita professionale e per il miglioramento dello standard qualitativo delle prestazioni tecniche.

I temi trattati riguardano essenzialmente l’impiantistica, le energie rinnovabili ed il risparmio energetico, l’acustica tecnica ed ambientale, la sicurezza ed igiene del lavoro, ma anche la pratica professionale dell’ingegnere in senso lato.

Il taglio degli articoli è, generalmente, più orientato all’approfondimento ed alla riflessione che all’informazione pura e semplice, e la peculiarità principale degli stessi è che ogni contributo nasce da un episodio legato all’attività professionale quotidiana, non da un’asettica impostazione didattica, saggistica o nozionistica: questo spiega anche il tono a volte ironico ed informale di alcuni contributi.

Naturalmente, per tutto quanto precede, il confronto e l’interazione diretta è gradito ed anzi fortemente auspicato: gli autori si augurano, infatti, che gli spunti via via offerti possano essere stimolanti ed interessanti per i colleghi.

La Redazione di IA augura agli autori del blog buon lavoro e ai lettori interessati buona lettura!

La Redazione di Ingegnere Ambientale

 

Share

È on line la rivista scientifica “Ingegneria dell’Ambiente”

logo_ingegneria_ambienteCari amici, appassionati di temi legati all’ingegneria sanitaria – ambientale, vi segnalo con piacere che è attiva da metà 2014 una nuova rivista scientifica: Ingegneria dell’Ambiente.

Ingegneria dellAmbiente si propone come strumento in lingua italiana per avvicinare la ricerca scientifica svolta, in ambito nazionale, nei campi dell’ingegneria ambientale, delle tecnologie e dei processi per il risanamento dell’ambiente (acque, aria, rifiuti, suoli) al mondo dei tecnici ambientali, dei liberi professionisti, dei funzionari della pubblica amministrazione, dei formatori e degli Enti di controllo.

Raccolgo, quindi, ed estendo a tutti voi l’invito della Direzione Scientifica della rivista (Roberto Canziani e Stefano Caserini, Politecnico di Milano) di considerare Ingegneria dellAmbiente come un utile strumento per la diffusione in lingua italiana dei risultati delle vostre ricerche scientifiche.

Sul sito della rivista potete trovare tutte le istruzioni su come inviare i vostri articoli di ricerca o brevi comunicazioni: ogni elaborato sarà sottoposto a un rigoroso sistema di peer review ed è ad accesso completamente aperto, quindi senza oneri né per i lettori né per chi pubblica.

Vi segnalo inoltre che a breve verrà pubblicato il primo numero della rivista, e vi invito a registrarvi al sito di Ingegneria dell’Ambiente, in modo da essere informati su tutte le novità.

Irene Sterpi

Share

Master universitario di II livello GEO – G.S.T. Università Tor Vergata

UTV Roma - LogoAl via le preiscrizioni alla quinta edizione del Master Geo-GST all’Università Tor Vergata

Sono aperte le preiscrizioni per l’a.a. 2014/2015 alla quinta edizione del Master Universitario di II livello in “Geoinformazione e Sistemi di Informazione Geografica a supporto dei processi di Gestione Sostenibile del Territorio e della Sicurezza Territoriale – Geo-G.S.T.”, offerto nell’ambito del panorama formativo dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

Il Master fornisce le cognizioni teoriche relative alla analisi sistemica del territorio e dei processi di decisione, ai metodi ed ai modelli per l’analisi di sistemi complessi come quello territoriale, alle fonti ed alle caratteristiche dei dati utilizzabili.

Una approfondita competenza tecnica verrà acquisita in merito agli strumenti per l’elaborazione e l’integrazione dei dati geografici (Geographic Information Systems – GIS).

gstlogoIn tale prospettiva, grazie alla collaborazione con Esri Italia, sono parte del piano formativo del Master i corsi certificati Esri ArcGIS I – Introduzione ai GIS, ArcGIS II – Processi Fondamentali, ArcGIS III – Realizzare Analisi.

Al termine del Master verranno quindi rilasciati il titolo di Master di II livello e l’attestato Esri riconosciuto a livello internazionale di Utilizzatore Desktop ArcGIS.

Il Master si svolge in modalità blended: la formazione tradizionale in aula (240 ore) si affiancherà a lezioni e strumenti formativi a distanza (materiali multimediali, forum, strumenti di condivisione, test di autovalutazione ecc.), fruibili online in maniera compatibile con impegni lavorativi e personali e senza necessità di spostamenti.

È previsto lo svolgimento di un project work e di attività di stage presso aziende private ed enti pubblici di riferimento nel settore, finalizzati all’inserimento nel mondo lavorativo.

Sono disponibili premi e borse di studio a copertura dei costi di iscrizione resi disponibili da enti e aziende partner del Master.

Per qualsiasi informazione è possibile contattare la Segreteria didattica del Master geogst@innovazioniperlaterra.org Tel: 06.7259.7296 ‐ Fax: 06.7259.7480 o consultare il sito web http://geogst.innovazioniperlaterra.org

A cura della Redazione di IA

Share

PROGETTO IDROVIA FERRARESE: UN DIALOGO DAL TERRITORIO ALL’EUROPA

Il Progetto Idrovia Ferrarese è in piena fase esecutiva e, dopo l’ingresso nelle reti TEN-T – sistema di Reti Trans-europee di Trasporto che collega le maggiori città e i maggiori porti d’Europa – ha ottenuto un contributo comunitario di oltre 4 milioni di euro – il 10% del suo costo complessivo. La Provincia di Ferrara, che ne è coordinatrice, è al lavoro per aggiudicarsi altri fondi europei che permettano un ulteriore sviluppo del progetto, favorendo l’integrazione e la crescita congiunta con realtà economiche consolidate che sorgono lungo l’asse fluviale.

Idrovia ferrarese (logo)L’appuntamento del 12/03/2014 è iniziato con una visita alle opere già realizzate e ai cantieri da Ferrara a  Migliarino e Ostellato, fino a Porto Garibaldi e proseguito poi con la tavola rotonda in Castello Estense.

L’evento è stato organizzato con l’obiettivo di mettere in evidenza il piano strategico di sviluppo legato all’Idrovia come nuovo sistema di trasporti che collegherà i 3 maggiori poli economici del territorio:

  • il Petrolchimico di Ferrara – possibile bacino di sviluppo per le attività di ricerca (grazie alla sua vicinanza al polo universitario) e piattaforma ideale di collegamento multimodale tra l’idrovia, l’autostrada e la ferrovia;
  • l’area Berco di Copparo, dove si prevede lo sviluppo di un distretto economico che punti su logistica, welfare, ricerca e green economy, mettendo al centro le attività dell’azienda copparese;
  • Porto Garibaldi, nodo fondamentale del sistema logistico insieme al Porto di Ravenna, potrà puntare a costituirsi come piattaforma logistica al servizio di cantieristica e stoccaggio, pianificando l’insediamento di cantieri navali, officine meccaniche per la manutenzione e aree di deposito merci.

Ogni aspetto di questa pianificazione è finalizzato a ridurre la movimentazione delle merci su gomma e a migliorare il collegamento delle aree di produzione interne con il Porto di Ravenna.

Continua a leggere

Share

Twitter