tumore

Radioattividadi naturalli e presentzia de radon me is iscollas de Ichnusa

Monitoraggio di Rn nelle scuole. Cortesia: RADON FREE Radiation Monitoring

Monitoraggio di Rn nelle scuole. Cortesia: RADON FREE Radiation Monitoring

In custu articulu si fueddara – in limba sarda – de unu tema meda complicau; a differenzia de is Estadus Unidos o de su Canada, in Italia e in Sardinia non c’est ancora una coscientzia de su problema: sa raddioattividadi naturalli, presenti me is arroccas e in s’abba mineralli, depida a sa presenzia de s’isotupu radioattivu de s’elementu chimicu RADON (Rn), c’ari stettiu iscrobertu chentos annos fai.

Decadimento radioattivo alfaS’isotupu est, in generalli, unu atumu ‘ca tenidi unu numeru de neutrones (carriga elettrica ugualli a zero) diversu de su numeru de protones (carriga elettrica positiva), ‘ca emittidi una particella alpha (dae su gregu) componida dae dusu (2) protonis e dusu (2) neutronis. Custa particella (cun carriga elettrica positiva) est emittida dae su gas radon, ‘ca s’agattara in aria e poidi essi respirau, poidi provocai su cancru a su prummoni. Po custa arresone su gas radioattivu radon est considerau, a livellu mondialli e in Italia puru, sa principalli causa de tumori a is prummonis pro chi non fumara sigarros.

S’Organizzatzione Mondialli de sa Salludi (OMS) ari stabiliu ‘ca su rischiu ‘po sa salludi dae sa genti (popolazione, traballadores, piccioccheddos de iscola) est deppidu a livellus de concentratzioni de attividadi radioattiva superiori a chentu (100) Becquerel (s’unidade de misura de sa radioattividade in su sistema internatzionalli de misura) pro metru cubu (m3) de aria.

RADON FREE - Radiation Monitoring (logo3)Su gruppu de ricercadores de RADON FREE – Radiation Monitoring (www.radon-free.eu), finantziau dae SIACGI MUNTONI & Partner de Casteddu – una misura strumentalli de Rn-222 costara assumancu cincuscentus (500) euro – est farende ancora mesuras me is iscollas dae sa Sardigna, in sa zona dae su Marghine, cummentzende dae Bortigale (1840 animas), in provintzia de Nugoro.

Chi s’anta agattai livellus de radioattividadi superiorisi a 100 Bq/m3, s’anta donai is primas indicatziones a is dirigentes scolasticos e a is sindigos de is communus de s’Isula interessaus, pro diminuire sa concentrazione dae su gas Radon aintru se is iscollas, pro tutelare sa salludi de is pitzinnos e de sos maistros.

Andrea Alessandro MUNTONI
[Articulu ripubblicadu po gentilli concessioni de “La Gazzetta del Medio Campidano”, Media Tre Editrice (VS)]

Share

RADON. Rischio di esposizione della popolazione in Sardegna

Si ritiene di grande interesse – culturale e scientifico – riportare integralmente la premessa alla PROPOSTA DI LEGGE n. 170 recante “Disposizioni inerenti la tutela della salute pubblica per la prevenzione del rischio da esposizione al gas radon” presentata da alcuni consiglieri regionali …omissis il 19 settembre 2005 al Consiglio Regionale della SARDEGNA.

<<La Regione Sardegna si muove con notevole ritardo nel contrastare una delle maggiori minacce ambientali che l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), attraverso l’International Agency for research on cancer (IARC), ha inserito nel Gruppo 1 degli agenti cancerogeni conosciuti. Un ritardo, in verità, indotto da quello del nostro parlamento ma anche da quello europeo se si rapporta al divario culturale esistente con la legislazione degli Stati Uniti d’America su questa materia. Basti pensare che negli Stati Uniti è obbligatoria la certificazione della radon-esposizione delle abitazioni e una casa con una esposizione al radon superiore alla soglia di rischio è praticamente invendibile.

Continua a leggere

Share

Twitter